Doctor Blue and Sister Robinia

DOCTOR BLUE – La musica che suono

Un aspetto della mia attività che non è mai stato il principale, ma forse è quello che mi ha dato più gioia in assoluto.

Ho iniziato a strimpellare la chitarra a 16 anni ma, anche se avessi avuto una famiglia meno sorda (“ancora a giocare?” mi disse mio padre quando mi comprai la prima chitarra) probabilmente non avrei fatto molti progressi perchè non ho il talento di un vero strumentista, e infatti suono la ritmica in modo decente, niente di più. Però mi piaceva cantare, avevo una certa personalità anche se non una gran voce. All’epoca era soprattutto per intrattenere gli amici, nelle lunghe serate un po’ fumate e un po’ arrabbiate, al parco: io e il mio amico Maurizio suonavamo e cantavamo le ballate di Dylan, di Neil Young, ma anche il primo De Gregori.
Il primo gruppo vero l’ho messo insieme a trent’anni passati, dopo che avevo scoperto il blues: si chiamava Blues Ortiga, e non ne sono rimaste registrazioni proponibili.
Il secondo furono i Blue Valentine, il nome veniva da un’amatissima canzone di Tom Waits. C’erano Paolo Leofanti alla chitarra solista e slide, Clay Gatti armonica e sax, io voce e chitarra ritmica e Monica Dellavedova voce solista (splendida voce: oggi è una delle tre coriste di Crozza Italia). Incidemmo anche un CD, nel ’95. Nel ’99 il gruppo acquisì anche altri musicisti per formare una band più elettrica, con Marco Grassini alla batteria, Achille Giglio al basso e Marco Simoncelli alle tastiere. Molte le cover ma anche qualche pezzo originale, scritto da Paolo e da me per Monica.
Baby what you want me to do (Jimmy Reed)
Doctor Blue (Leofanti-Binaghi)
così sapete l’origine del nick name: è il primo pezzo che ho firmato
Bozzetto lombardo (Leofanti – Binaghi)
ma la base musicale deriva da un classico di New Orleans
Just a gigolo (Louis Prima)
Amarti di domenica (Leofanti-Binaghi)

Qualche anno dopo provai a fare da front man in un gruppo più rock-oriented, Doctor Blue and The Healers, sempre con Clay Gatti al sax e all’armonica, più Dimitri De Franciscis alla chitarra, Fabrizio Fogagnolo al basso, Claudio Rosso alla batteria, Alberto Della Vedova a volte sostituito da Luca Lazzaroni alle tastiere. Queste registrazioni sono da un concerto dal vivo, mi pare del 2007.
Run through the jungle (John Fogerty)
The road to hell (Chris Rea)
Help me (Sonny Boy Williamson)

Nel 2009 una breve riunione con i vecchi amici Paolo Leofanti e Clay Gatti, più Francesco Della Vedova al basso ha portato a un nuovo gruppo, Senor Blues: qualche serata nei pub e un buon demo prima di uno scioglimento troppo precoce.
Red right hand (Nick Cave)
Sotto le stelle del Jazz (Paolo Conte)

Del Robinia Caravan ho già parlato molto qui. E’ qualcosa di più importante di una band musicale. Quasi una famiglia, fatto per durare nel tempo, anche dopo di me.

Negli ultimi due anni, oltre alle uscite col Caravan, ho curato soprattutto dei reading musicali per presentare i miei romanzi ma non solo: ultimamente ne ho allestito uno dedicato a Bob Dylan e uno alla Spoon River letta da De Andrè. Questo è stato possibile grazie a musicisti fantastici come Alberto Della Vedova e Luca Lazzaroni alle tastiere, e Alessandro Giampieri alla chitarra. Con loro ho potuto dare sfogo alla mia vena più intimistica, saccheggiando i miei cantautori preferiti. Le registrazioni sono dal vivo, quindi non nitidissime, ma a me piacciono lo stesso.
By this river (Brian Eno)
Man in a long black coat (Bob Dylan)
Make you feel my love (Bob Dylan)
All along the watchtower (Bob Dylan)
Love song (Elton John)
Ring them bells (Bob Dylan)

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: